Sannita

Il radicale (a piede) libero

Decreto legislativo 15 febbraio 2008, n. 1

Lascia un commento

Avviso: Il post è stato modificato rispetto alla sua pubblicazione originale.

* * *

Art. 1 – Abbinamenti

M: Ma è possibile abbinare agrumi e vino?

E: Beh, dipende dall’agrume, a seconda del vino…

M: Tipo il pompelmo… no, il pompelmo è la morte.

Io: Del vino o di chi lo mangia?

M: No, è la morte in senso lato. Cioè nella tradizione popolare è l’allegoria della morte.

Io: Beh, sì, certo… [inizio a prendere appunti]

* * *

Art. 2 – Numerologia

LB: No, niente numeri dispari che porta sfiga. Facciamo il numero 5. Ah, ma 5 è dispari!

* * *

Art. 3 – Abbinamenti (bis)

E: La patata è difficile da abbinare.

M: No, dai. Mica è tanto difficile.

G: Infatti. C’è un abbinamento, per così dire, naturale…

* * *

Art. 4 – Due pesi e due misure

M: Ma quella storia delle sette donne per ogni uomo?

G: Per quanto riguarda E. non è vero. [poi si gira verso di lui] Capito?

* * *

Art. 5 – Conformazioni fisiche

LB: E. ha un fisico da sollevatore. Di polemiche.

* * *

Art. 6 – Presentazioni

C: Ti devo presentare un tipo carinissimo.

LB: Ma perché lo vuoi sbolognare a me?

E: Perché sotto c’è il pacco. Con rispetto parlando!

* * *

Art. 7 – Absit iniuria verbis

LB: G. è il caso più lampante che anche un elemento adamantino e impenetrabile, prima o poi cambia, prima o poi diventa penetrabile…

E: Con rispetto parlando!

* * *

Art. 8 – Giochi di società

M: Ma poi che giochi di società?

E: Monopoli col condono.

* * *

Art. 9 – Incontinenze

S: [citando un noto politico] Non ce la faccio a tenerla: “Siamo in testa!”.

E: Non ce la faccio a tenerla: corro in bagno!

* * *

Art. 10 – Similitudini

S: Il centrodestra è come Lauro, va in giro a dà i pacchi de pasta per pijà voti.

* * *

Art. 11 – Iniziative politiche

E: Mica se po’ fa un referendum per interdire dai pubblici uffici Calderoli e Borghezio? No, eh?

* * *

Art. 12 – Similitudini (bis)

S: I radicali hanno fatto la fine della barzelletta del bambino nero che vò diventà bianco e che dopo cinque minuti che lo diventa comincia a dì: “Ammazza come me stanno sul cazzo ‘sti negri!”.

* * *

Art. 13 – Decedere.net

E: Ma te, nel mazzo che t’hanno dato, c’hai due o tre chiavi?

Io: Io ce l’ho tutte.

E: E perché a me no, cazzo? Che so’ rimasto come ‘n cojone giù al portone!

* * *

Art. 14 – Ricordi

E: Ti ricordi Ti presento i miei, la canzone “Puff, the magic dragon”?

M: No.

G: Bellissimo! Hai aspettato la fine della frase per dire “no”.

M: Eh, ma io spero fino all’ultima parola. Magari diceva “Ti ricordi mia madre?” E io: “Sì, mia madre la conosco!”.

* * *

Art. 15 – Massime

Io: Ubi socialista, ibi lupanare.

* * *

Art. 16 – Effetti

G: Il mio effetto random non sbaglia mai. Ta-ta-ta-taaaaaaa…

* * *

Art. 17 – Promesse

G: Te pijo a schiaffi co’ ‘e mani chiodate!

E: Ammazza, manco Acca Larentia!

* * *

Art. 18 – Degustazioni

E: Allora… sento marmellata di visciole. E poi in bocca è lungo. Con rispetto parlando.

* * *

Art. 19 – Dubbi

M: Ma metrosexual è chi ti tocca il culo in metropolitana?

* * *

Art. 20 – Absit iniuria verbis (bis)

E: Ho circonciso ‘sta bottiglia che manco ‘n rabbino…

* * *

Art. 21 – Fermate potenziali

A: Io potevo fermarmi agli antipasti…

M: Avrebbe potuto fermarsi agli antipasti. Ma anche no.

* * *

Art. 22 – Inviti

G: [rivolta a M.] Vieni a vedere Ratatouille, il topolino formaggione?

* * *

Art. 23 – Dubbi (bis)

E: [ex abrupto] Ma Muciaccia è stato eliminato da Ballando sotto le stelle?

* * *

Art. 24 – Absit iniuria verbis (ter)

G: [piazzando una tartaruga in testa a E.] Sembri ‘n ebreo.

Io: Sì, è vero, l’ho pensato anche io.

E: [scherzando, ovviamente] No, eh! Gli insulti no!

* * *

Art. 25 – Difficoltà

A: No, quella volta stavo parlando con una di sinistra. Intelligente pure, eh!

Io: So’ difficili da trovà quelle, eh?

[A. annuisce gravemente]

* * *

Art. 26 – Massime (bis)

E: Speranza… dolori de panza!

* * *

Art. 27 – Nuovi cantanti

E: [cantando, visibilmente ubriaco] Ad Hammamet, la luna si sveglia con te… Peppino Ahmed Hammamet, Peppino di Capri in versione tunisina.

* * *

Art. 28 – Degustazioni (bis)

Io: La birra cruda non va bevuta ghiacciata. Giusto.

E: La birra va bevuta col ragù.

* * *

Art. 29 – Difficoltà (bis)

E: Non trovo le pizze. ‘Ndo stanno? [mimando due schiaffi in faccia] Bom! Bom!

* * *

Art. 30 – Scuse

E: Me so’ dovuto caricà in braccio er fijo de [noto giornalista], sennò piangeva.

Io: [rivolto a C.] Sta facendo scuola.

[C. annuisce di rimando]

Io: [rivolto a E., che mi guarda malissimo] Scusa…

E: Scusa un cazzo!

* * *

Art. 31 – Freddure

C: [rivolta a me e a MVP] Dai, mangiate!

MVP: No, dai. Tanto non si fredda, è già semifreddo.

* * *

Art. 32 – Come volevasi dimostrare

MVP: Oddio, ‘sta sfarinata [di zucchero velato, ndr] può fare dei danni irreparabili.

[Io inizio a sniffare lo zucchero]

* * *

Art. 33 – Freddure (bis)

E: Ce l’ho sulla punta della lingua. Francobollo!

* * *

Art. 34 – Spiegazioni

Io: [rivolto a G*] La minaccia era: “O mangi la finestra…” Cioè no, aspè…

* * *

Art. 35 – Il motivo si trova sempre

C: [rivolta a E. e G.] Ma come avete fatto a sopportarvi per tutto questo tempo?

E: Bella domanda. Penso si possa spiegare solo così: codice penale.

* * *

Art. 36 – Sensazioni

LB: Bravo, 10+!

E: Perché ho la sensazione che mi sta prendendo per il culo?

G: Perché ti sta prendendo per il culo.

* * *

Art. 37 – Spiegazioni (bis)

C: Ma tu per affascinante intendi “una ragazza simpatica”?

Io: No, no, intendo proprio una stra***a della ma***na.

* * *

Art. 38 – Freddure (ter)

G: Qual era il re ignorante d’Inghilterra? Enricottaro! Ahahahahaha.

* * *

Art. 39 – Autogol

Io: Al nostro corso abbiamo intenzione di travestirci per Martedì grasso, tutti con le parrucche.

G: Ah, ma quindi le fornisci tu?

* * *

Art. 40 – Iniziative politiche (bis)

E: Secondo me Grillo pija un sacco de voti.

A: Ma no.

E: Sì, pensa se pija il 51%.

A: E io je vado a tirà ‘e bombe!

* * *

Art. 41 – Complimenti

E: Complimenti per la tua pubblicità dell’ERA.

M: Quale?

E: Quella “Hai un caso di discriminazione linguistica?”. Guarda che io ti seguo, eh!

Io: Ah, ma allora sei uno stalker!

* * *

Art. 42 – Sgamato

E: [rivolto a me, dopo una battutina] Aòh, ma come ti permetti? Di fronte a me, poi! [mi fa l’occhiolino per farmi capire che è tutta scena]

G: A parte Enri che non sei credibile…

E: Perché?

G: Ti si vede di riflesso nello specchio…

E: Ehm…

Annunci

Autore: Sannita

Nato nel 1985 a Benevento, laureato triennale a Roma Tre e magistrale alla LUISS in Scienze Politiche, scrive da quando ha 16 anni e mezzo. Dopo anni passati a far gavetta e studiare, è diventato un giornalista pubblicista freelance. Siccome non ama starsene con le mani in mano, nel suo tempo libero è - dal 2006 - utente di Wikipedia in italiano. Dal 5 aprile 2014, è nel direttivo dell'Associazione Wikimedia Italia, prima come segretario (2014-2016) e ora come responsabile progetti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...