Sannita

Il radicale (a piede) libero


Lascia un commento

L’ultima cena… del 2005 (ovvero: Galileo-show)

Avviso: Il post è stato modificato rispetto alla sua pubblicazione originale.

* * *

MP: Allora, GG. Ci spieghi il funzionamento della pietra ollare.

GG: Dunque, la pietra ollare…

MP: Bocciato.

* * *

[GG, prima di iniziare a mangiare, ammolla a tutti i presenti un calendarietto magnetico di LiberalCafè]

MP: Ma che cce frega de LiberalCafè. Ma mettice una donna nuda, no?

GG: Aòh, ma metticela te, no?

* * *

AN: Lo vedi quel tavolo di sfigate, qui accanto?

E: [si alza, viene a riferirmi la battuta e poi chiosa] Quelle lì sono l’esemplificazione della teoria sordiana “Chi c’ha figa sta a casa, non si butta nel marasma”. [se ne va, ma ritorna subito dopo] E comunque quelle sono delle “cazzo hunters”, so’ cacciatrici de cazzo. [e se ne rivà]

* * *

E: Dove ho parcheggiato io, c’è un distretto elettorale albanese.

* * *

[Nel locale, un tizio comincia a suonare la chitarra. Dopo un po’ che suona…]

E: Aòh, fate smettere Polito de sonà!

* * *

GG: Lo sapete che MA scopa?

Io: Seh, con la fecondazione assistita!

GG: No, davvero!

AN: Che poi se la fa con una ventenne che te la dovresti sbattere tu, E…

E: Ammazza, AN. Com’è che si dice? Noblesse oblige!

* * *

MP: C’è la scala gerarchica: Giuliano Ferrara, MA e GG.

GG: Ma io vi stupirò. 2006, anno della dieta!

* * *

E: [rivolto alle ragazze della tavolata] Io ho una teoria. Se ce l’avete, datela! Se fossi donna, io la darei come se non fosse mia! Comunque, per restare in tema, vi consiglio [per dessert, ndr] il salame al cioccolato.

* * *

C: No, ma E. è intellettualmente stimolante.

Io: [mettendogli una mano sulla spalla] Mi dispiace E., ma nun se scopa manco stasera!

* * *

E: No, io faccio il salto della quaglia e vado dall’altra parte. Sono sicuro che si piglia di più… in tutti i sensi!!!

* * *

E: [senza più freni inibitori] Viva Navarro Valls! Navarro Valls Sindaco di Cogne!!!

* * *

C: [rivolta a E.] Tu già ce l’hai il mio numero di cellulare. [pausa] Non l’avessi mai fatto…

* * *

E: [rivolto a me] L’hai mai visto un incidente stradale?

Io: No.

[E apre la bocca e mostra il boccone di dessert masticato – tipico scherzo dell’asilo]

Io: Un criaturo [termine dialettale per “bambino”, ndr]! Sei proprio un criaturo!

C: [rivolta a E.] Guarda, sembri mio fratello di 27 anni.

* * *

Io: [rivolto a E., in modo volutamente provocatorio] Tu non ragioni col coso, tu ragioni col culo. Infatti, spari solo merdate.

* * *

B: Lorena Bobbit è ufficialmente il mio mito.


Lascia un commento

Frammenti di una cena liberale e radicale (l’ennesima)

Avviso: Il post è stato modificato rispetto alla sua pubblicazione originale.

* * *

MP: Che poi Alemanno dice: “Bisogna stare attenti al troppo liberismo”… Ma dove cazzo lo vedi in Italia il liberismo che cce vòle la raccomandazione politica pure per aprire la finestra de casa??? E grazie ar cazzo che non ti piace il liberismo. Sei un fascista del cazzo!

M: Ammazza! Malesani!!! [fa riferimento a questo, ndr]

MP: È vero. A quanto sto? Voglio battere il record! Cazzocazzocazzocazzocazzocazzocazzocazzocazzo…

* * *

M: Ferrara fa: “Non c’è trippa per gatti”. Sottotitolo: Grazie, te la sei magnata tutta tu!

* * *

E: [Noto esponente economico italiano] è una pecora culivendola. (Occhio, che se scrivi il nome ti querelo!)

* * *

MP: No, quella è Silvia Rocca. Stefania fa l’attrice…

E: Seh, anche Borghezio fa politica allora!

* * *

[discorso sui luoghi comuni, raccolti dagli astanti un po’ dappertutto]

GL: [svegliandosi dal torpore] Ma chi è che dice ‘sta robba?

* * *

E: Il liberale non è di destra o di sinistra. È liberale e basta.

Io: Per me, il liberale è di centro. Infatti, io impiccherei tutti i preti perché ci hanno rubato il centro!

* * *

M: Vabbè, Pannella attacca tutto l’arco costituzionale…

Io: [mimando gli eroi dei fumetti giapponesi] FRECCIA COSTITUZIONALE!!!